Visualizzazioni totali

sabato 16 dicembre 2017

Città di carta - John Green

Titolo: Città di carta 
Autrice: John Green                                                                         
Editore: Rizzoli                                                          
Genere: romanzo                                                                                    Pagine: 391                                                                                               Prezzo: 11,05 
Margo ha sempre amato i misteri. E di fronte a tutte le cose che sono successe dopo non ho mai smesso di credere che li abbia amati così tanto, i misteri, da essere diventata lei stessa uno di loro.
A Orlando, in Florida, vive Quentin Jacobsen un ragazzo comune innamorato fin da bambino della sua vicina di casa nonché la sua migliore amica d'infanzia, Margo Roth Spiegelman. I bambini crescono e prendono strade diverse separandosi in compagnie di amici differenti. Gli anni passano e i due hanno ormai interrotto il loro rapporto fino a quando una notte Quentin si ritrova alla finestra di camera sua Margo con una proposta folle per la mente. Margo propone al ragazzo una missione che avrà luogo durante tutta la notte, una missione rischiosa ma al tempo stesso straordinaria. Dopo quella notte folle Quentin spera che il rapporto tra loro due possa tornare quella di un tempo ma il giorno seguente Margo è scomparsa.... 
La lettura mi ha fatto molto riflettere su come le persone crescendo cambino e per motivi sconosciuti decidano di interrompere legami e rapporti soprattutto con le persone a cui tengono di più. E' così triste abbandonare un'amico dopo anni di divertimento, di spensieratezza e di avventure. La cosa ancora più triste è quando un'adolescente decide di interrompere un'amicizia solo per poter entrare in un altro gruppo di amici che magari lo porta anche sulla cattiva strada facendogli perdere di vista il suo vero obiettivo di vita. La parola amicizia è spesso usata e intesa in modo errato, non tutti sono amici. A volte siamo convinti che tutte le persone che ci circondano e a cui siamo legate siano nostri amici ma sbagliamo, non è così. I veri amici sono pochi e non sono scontati, dobbiamo stare attenti alle persone a cui ci affidiamo, a cui decidiamo di donare il nostro cuore, di cui ci fidiamo e alle quali raccontiamo i nostri segreti più intimi. 
Lascio delle citazioni: "Ho sempre trovato ridicolo che le persone desiderino stare insieme a qualcuno perché è carino. E' come scegliere i cereali della colazione in base al colore anziché al sapore." 
"Ma in realtà era molto più di così. Non si poteva distinguere la Margo persona dalla Margo corpo. Non si poteva vedere l'una senza vedere anche l'altra. Guardando i suoi occhi, restavi incantato allo stesso tempo dal loro colore azzurro e dalla loro Margosità. E per finire, non si poteva dire che Margo Roth Spiegelman fosse grassa o magra, così come della Tour Eiffel non si può dire che sia o meno malinconica, La bellezza di Margo era come sigillata ermeticamente: inviolata e inviolabile."
"Più faccio il mio lavoro, più mi rendo conto che gli esseri umani sono sprovvisti di buoni specchi. E' durissima per gli altri spiegare a noi come ci vedono e durissima per noi spiegare agli altri come ci sentiamo." 


John Green                                                                                                            Green è il pluripremiato autore di romanzi. Tra i riconoscimenti ricevuti, la Printz Medal, il Printz Honor e l'Edgar Award. È stato due volte finalista al LA Times Book Prize. Vive con la sua famiglia a Indianapolis, Indiana. È tra le persone più influenti al mondo del 2014 secondo TIMEMegazine. 









Dal libro Città di carta (Paper Towns)  è stato tratto anche l'omonimo film diretto da Jake Schreier e uscito per la prima volta il 9 luglio del 2015 in Brasile. 




A mio parere come tutti i film raccontano in modo molto sintetico e superficiale l'emozionante storia del libro e per questo vi consiglio la visione solo dopo la lettura. Se si guarda il film senza paragonarlo al libro, allora, può essere considerato ottimo, vi regalerà comunque forti emozioni e riuscirà comunque a farvi provare quella voglia di evadere e di fuggire che prova Margo.  




Vi lascio qui di seguito il trailer:




 Buona visione!















venerdì 15 dicembre 2017

Segnalazione "I doni della Madre Terra" - Chantal Lazzaretti

Buon pomeriggio lettori, oggi vi proponiamo un'altra segnalazione. Continuate a leggere per scoprire di che romanzo si tratta. Rullo di tamburi...  

Titolo: I doni della Madre Terra    
Autore: Chantal Lazzaretti 
Editore: Linee Infinite Edizioni 
Genere: Fantasy/ fantascientifico 
Prezzo: 15 
Pagine: 402
Formato: Cartaceo 
Copertina: Gianluca Serratore  

Sinossi:

In un futuro lontano, il genere umano si trova coinvolto in un'avventura straordinaria alla riscoperta del pianeta Terra. Gli uomini arrivano da un mondo senz'anima, tecnologicamente avanzato ma ormai privo di risorse, per ritornare alle origini. Vogliono ripercorrere le orme dei propri avi, riscoprendo la vita senza le barriere e i filtri imposti dall'utilizzo costante della tecnologia. Madre natura è pronta ad accogliere i propri figli regalando loro gioie e sfide da affrontare. Tutto è nuovo e molte cose sono cambiate sulla Terra. Alexy vive sulla propria pelle quest'avventura e, insieme ai suoi compagni, scopre i misteri di questo nuovo pianeta. Il mare è senza dubbio l'attrattiva più grande e i suoi segreti richiamano l'attenzione della ragazza. Qualcosa la segue costantemente nelle sue esplorazioni marine e un ragazzo dai profondi occhi blu le compare davanti misteriosamente. Una presenza magnetica, ipnotica, che porta Alexy a innamorarsi di lui perdendo di vista la realtà. Fantasia e certezze si alternano. Nuovi luoghi ed esseri straordinari si susseguono mettendo in dubbio la presenza del ragazzo dagli occhi blu. Molte domande tormentano Alexy.



Link d'acquisto:  https://www.lineeinfinite.com/product-page/i-doni-della-madre-terra

Estratti: 

"Due occhi azzurri come il mare mi stanno guardando impauriti. Uno sguardo fermo, fisso su di me dubbioso, stupito e teorizzato come può essere il mio."

"Rimango immobile in bialia degli eventi fissando quell'ombra che velocemente avanza. Si avvicina furtiva rimanendo nel buio." 

Contatti: 
Instagram: Chantal Lazzaretti 






Booktrailer: 




Chantal Lazzaretti                                                                         (1988) vive a Reggio Emilia. Sensibile, curiosa, decisa, mostra da sempre interessi per l'arte in tutte le sue forme. Dalla madre eredita l'amore per i viaggi e dal padre quello della storia. Curiosità storiche e scientifiche, viste nel più vasto quadro della condizione umana, sono l'humus della sua narrazione, alimentate da una particolare visione e lettura del mondo antico e contemporaneo. La sua passione per il fantasy, la fantascienza, il thriller, e la loro intersezione, costituisce nucleo e ragione dei suoi racconti. I " Doni della Madre Terra" è il suo primo romanzo.  

mercoledì 13 dicembre 2017

Seconda giornata "Quattro blog per un autore": Visoni celate, carte svelate - Ida Stamile

Buon pomeriggio lettori! 
Sapete che giorno è oggi? E' mercoledì e come ogni mercoledì è la seconda giornata della rubrica "Quattro blog per un autore". L'autrice di questa settimana è Ida Stamile con il suo romanzo intitolato...




Titolo: Visioni celate, carte svelate 
Autore: Ida Stamile                                                               
Editore: Augh!                                                                                         
Prezzo: 10,20





Sinossi:
Visioni celate, carte svelate di Ida Stamile è un'opera poetica, filosofico-alchemica, è la narrazione in versi di un percorso esistenziale che cerca attraverso le immagini esoteriche dei Tarocchi di raggiungere un punto di approdo psichico nell'equilibrio onnivoro dell'universo. La voce poetica della scrittrice si fa anelito e speranza, circuito e abnegazione nel periplo insondabile e misterioso dell'esistenza. Attraverso le immagini è la parola, verbo e simbolo di vita in fieri, che coglie le sfumature più nascoste dell'animo umano. È così che il poeta si fa portavoce di un'alchimia interiore con il suo atteggiamento divinatorio, che lo rende profeta di se stesso e della variegata, insondabile natura umana.




Contatti:     

 Book trailer:



Link di acquisto: 




“LA VITA DIVERTENTE DI UN AUTORE”

Ci sarà sicuramente un aneddoto divertente legato alla stesura del tuo romanzo. Raccontaci un po’ del lato comico legato al tuo libro o magari legato alle tue prime presentazioni davanti a un pubblico.
Essendo un libro molto mistico, intimo e profondo, episodi divertenti durante la stesura dello stesso non ce ne sono stati. È stato un percorso di scrittura molto intenso che ha lasciato poco spazio a momenti comici. Il bello è venuto forse dopo la sua pubblicazione, quando sono stata invasa dai lettori con domande insolite sull'esoterismo e sui Tarocchi del tipo: riesci a cambiare il tuo futuro con i rituali? Io non ci credo, ma posso far ritornare il mio ex da me? Ho fatto questo sogno stanotte; sai dirmi che significato ha? La meditazione fa staccare l'anima dal corpo? I Tarocchi predicono davvero il futuro? Quanto prendi per una lettura? ecc...Sono passata dall'essere una poetessa/scrittrice all'essere una fattucchiera insomma e della peggior specie. C'è parecchia confusione nella testa delle persone sulla materia. Mi sono divertita sicuramente a rispondere a ciascuno e a ribadire che: la mia è semplicemente una passione antropologica per l'intero universo esoterico e ho una mia personale visione dello stesso; faccio i rituali e medito, ma per creare pace nella mia mente e nel mio cuore e non per far tornare qualcuno da me o per staccare la mia anima dal corpo; leggo i Tarocchi senza farmi pagare perché sono del parere che bisogna farlo gratuitamente e che bisogna diffidare da chi lo fa. Ho infine sempre puntualizzato, e non mi stancherò mai di farlo, che i Tarocchi possono dare un consiglio sulla vita o su determinate situazioni, ma alla fine l'unico artefice del proprio destino è la persona stessa con le sue scelte. Poi con la magia tutto è possibile, anche l'impossibile...
Un tipo una volta mi scrisse persino che pensava fosse un libro su come coltivare arance! In quel caso evitai di rispondere...
Le presentazioni invece sono sempre andate alla grande senza momenti di impasse o timidezza, forse solo con un po' di nervosismo e adrenalina iniziali.



Ida Stamile
Nata nel 1984, Lucana di nascita ma romana di adozione, si laurea al DAMS di Roma Tre. Successivamente consegue la laurea magistrale in Saperi e tecniche dello spettacolo teatrale, cinematografico, digitale all'Università "La Sapienza". Collabora negli anni con diverse testate online quali "Rocklab", "Indie-eye", "EXTRA! Music Megazine", "Rockaction" e "La repubblica XL", occupandosi di musica e cinema. Cura inoltre una sua rubrica intitolata Ida Sta A Mille!, che fonde musica, letteratura, arte, cinema e un tocco di esoterismo, nella dimensione del racconto breve. Giornalista e videomaker, si occupa anche di produzione e ufficio stampa. "Visioni celate, carte svelate" è il suo primo libro di poesie uscito a gennaio 2017 per la casa editrice Augh! Edizioni.  


martedì 12 dicembre 2017

La ragazza che sapeva troppo - M.R. Carey

Risultati immagini per la ragazza che sapeva troppoTitolo: La ragazza che sapeva troppo                                               
Autore: M.R. Carey                                                                
Editore: Newton Compton
Genere: thriller                                                              
Pagine: 384                                                     
Prezzo: 9,90€

« Non voglio farvi del male! ,grida. Ed è vero, così non si difende quando lo afferrano e lo mordono e lo fanno a pezzi. Sono solo bambini...  In un mondo perfetto, sarebbe stato uno di loro » 

Melanie ogni mattina viene fatta uscire dalla sua cella, il sergente Parks e gli altri soldati la legano ad una sedia a rotelle, come tutti i suoi compagni, ed iniziano le lezioni. La bambina sente una particolare ammirazione per l'insegnante Miss Justineau, e l'affetto sembra reciproco, così l'istinto di sopravvivenza non impedisce alla donna di carezzare Melanie. Pessima mossa. A causa di un attacco esterno poi, i pochi sopravvissuti si vedono costretti a fuggire dalla struttura protetta, verso un mondo devastato da un terribile virus. Melanie, mentre tenta di reprime la fame che la corrode e di sfuggire all'esperimento di cui è parte, scoprirà la verità sul suo eterno dubbio: "Chi, o che cosa, sono?"   

Il racconto riprende un tema frequente, il mondo invaso dagli "zombie", qua chiamati hungrie, infettati dal fungo Ophiocordyceps, ma riesce a renderlo assolutamente originale. La protagonista è infatti una bambina, o per lo meno è considerata tale dalla sua insegnante preferita. In realtà si trova in una base sperimentale, e le lezioni scolastiche hanno il solo scopo di studiare i meccanismi di funzionamento della sua mente, per comprendere cosa la rende così diversa e, forse, trovare la causa della diffusione del virus. Dopo l'attacco alla base, con l'inizio del difficoltoso viaggio dei protagonisti, la lettura si fa più scorrevole ed incalzante, tenendo il lettore con il fiato sospeso: quale sarà la sua prossima mossa? Nulla è come ci si aspetta, il finale lascia di stucco.

« E il suo corpo è devastato da milioni di brividi e fremiti nervosi; ogni cellula si ribella, bramando ciò che non può avere. [...] Melanie si è immobilizzata all'istante e ha fissato senza respirare quel viso vuoto e selvaggio. Non poteva fare nulla, né urlare né chiudere gli occhi. Il libero arbitrio era scomparso, assieme alla sua paura. »

Risultati immagini per the girl with all the gifts



La ragazza che sapeva troppo (The girl with all the gifts) è anche un adattamento cinematografico del 2016, diretto da Colm McCarthy, di genere horror/thriller/drammatico. 

Nel cast: Sennia Nanua, Gemma Arterton, Glenn Close, Paddy Considine.

La sceneggiatura è stata scritta dallo stesso Carey in contemporanea con l'omonimo romanzo.
Immagine correlata






Mike Carey

(1959, Liverpool) 
Scrittore di libri, fumetti e sceneggiature di film. 
Ha lavorato alla DC/Vertigo (Lucifer; The Unwritten), per la Marvel (X-men; Ultimate fantastic four) e BOOM! Studios (Suicide Risk).