Visualizzazioni totali

mercoledì 27 giugno 2018

Seconda giornata "Quattro blog per un autore" , A. Leonardi e J. Verzeletti + Blogtour

Buongiorno lettori! 
Oggi con la rubrica "Quattro blog per un autore" vi presentiamo ben due autrici della collana Starlight e le loro pubblicazioni. 
Commentate il blogtour e invitate gli amici a partecipare per avere la possibilità di vincere un buono da cinque euro (primo classificato), oppure un ebook dal catalogo Starlight (secondo classificato). 

Ecco il link dell'evento per maggiori informazioni: https://www.facebook.com/events/235224147076739/

                                                      

La Starlight è una collana di pubblicazione di racconti fantasy. Per saperne di più, andate sul sito principale https://pubme.me/collanastarlight/ o quello dedicato agli autori https://autoricollanastarlight.wordpress.com/



Buona lettura e buona fortuna!




Titolo: La fine del tempo, la fine del mondo
Autrice: Alessandra Leonardi
Genere: fantasy
Data di uscita: 20 giugno (seconda edizione)
Promozione: 0,99 cs
amazon.it/fine-Tempo-Mondo-Collana-Starlight-ebook






Trama
“Tutti sapevano che in quel periodo i Sapienti del Santuario del Ki giravano per i villaggi alla ricerca di bambini “speciali”, ma Taitun era distante dalle loro solite rotte. Invece quel giorno arrivarono.”


Inizia così la nuova vita di Aleysha, prelevata da casa ad appena dieci anni e costretta a vivere nel Santuario insieme ad altri bambini come lei.
Aleysha ha un dono speciale e, proprio per l’energia che possiede e le abilità che apprende durante l’addestramento, si trova suo malgrado coinvolta in un progetto molto ambizioso: salvare il Mondo dalla distruzione.
Eppure, quello che desidera davvero la ragazza è di essere libera. Libera di tornare dalla mamma, di innamorarsi e seguire la strada che più preferisce. Libera di fare la sua scelta al di là di ogni obbligo. E l’incontro con Krynon la getta ancora di più nella confusione. Chi è quel ragazzo misterioso che l’aspetta nel bosco ogni giorno sempre alla stessa ora? Cosa le nasconde?

Combattuta tra scelte difficili e segreti da scoprire, Aleysha deve decidere se seguire il suo cuore o portare avanti il compito che le spetta. Il passo per liberarsi dalle catene è breve, ma ogni scelta ha le sue conseguenze… a volte imprevedibili.


Estratto:

«La tua naturale abilità nell’usare il ki fa di te una gemma rara: resterai con noi al Santuario, poiché un attacco al nostro Mondo è imminente. Anche Pharna, Melio, Tonji e Wito dovranno restare e continuare l’addestramento, mentre Cofi e Pylo possono andare.» Così disse Marfon, il Grande Sapiente, nel giorno della Festa del Sole. 
I due che erano stati scartati erano dispiaciuti, mentre io ero affranta per il motivo opposto: il mio più grande desiderio era tornare da mia madre, mi mancava moltissimo. A essere sincera, avrei voluto essere al posto loro. Secondo Marfon non avrei potuto lasciare la zona del Santuario, ovvero la montagna e la valle sottostante, mai più: ero troppo preziosa, chiunque avrebbe potuto rapirmi, o peggio, uccidermi. 
Fino all’ultimo avevo sperato di poter fare ritorno a casa, ma dentro di me sapevo che non sarebbe mai avvenuto; quelle parole che mi toglievano in modo definitivo ogni illusione risuonarono nella mia testa per molte notti.










Titolo: Io sono Jophiel
Autrice: Jessica Verzeletti
Genere: fantasy
Data di uscita: 22 giugno
Promozione: 0,99 cs





Trama:
“A volte restiamo nel nostro turbine nero perché siamo noi a non reagire…”
Un’anima in pena incompresa da tutti. Ecco come si sente Jophiel, ridotta ormai al limite.
Si trascina avanti, circondata da gente che sa solo dare i consigli sbagliati e da una famiglia incapace di affrontare il problema che da mesi la assilla. Ogni maledetto giorno si sforza di mandare giù un po’ di cibo, ma è inutile: il suo corpo non vuole più saperne e la sua mente è afflitta da pensieri sempre più cupi.
Finché, inaspettata, arriva la notizia del viaggio studi a Parigi. Sei mesi in cui Jophiel può provare a cambiare la sua vita, spronata dall’entusiasmo di Alexis, l’unica amica a rimanerle accanto nei momenti del bisogno. E proprio quando si sta organizzando per partire, un ragazzo irrompe nella sua vita: Alan, con un taglio degli occhi che le ricorda quello di un lupo.

Alan sa molte cose. Le parla di Spiriti Guida, esseri protettori che la maggior parte della gente non è in grado di vedere né sentire, che si manifestano nei sogni e attraverso dei segni. Proprio loro la aiutano a entrare nel labirinto della sua mente e a coglierne la parte più oscura e profonda, popolata da pericoli e ombre da scacciare.

L’odio e la fuga sono davvero la soluzione?

È meglio combatterle queste paure o… comprenderle?

«Cosa sei se non un nemico?
La donna fece un leggero inchino regale prendendo i lembi della gonna.
«Mi presento… Io sono Aleister. E non sono altro che la personificazione delle tue paure, il tuo lato oscuro».
Un fantasy spiritualistico che si dipana tra le vie di Parigi lasciando tanti piccoli messaggi che possono aiutare ad affrontare la vita e le insidie di tutti i giorni. Perché il pericolo è sempre dietro l’angolo ma, a volte, è dentro di noi.

Estratto:
La ragazza osservò per qualche istante quella donna dall’incarnato bianchissimo, che le dava l’idea di trovarsi davanti allo spirito di un morto.

«Chi sei?», chiese nuovamente Jophiel.
«Io sono una parte di te, Jophiel», affermò la donna con un ghigno, scoprendo dei candidi denti privi d’imperfezione.
«Stai scherzando spero? E da quale parte di me arrivi?»
«Dalle tue paure più profonde, sono quell’ombra che ti avvolge tutte le volte», rispose la donna ridendo fragorosamente, poi si mise una mano davanti alla bocca, con atteggiamento quasi regale ed elegante, di fronte all’espressione spaesata della ragazza.
«Quindi sei tu la causa di tutto?», ringhiò Jophiel stringendo i pugni.
«Oh no… io non sono la causa principale. La causa dei tuoi mali sei tu stessa. Io sono sempre esistita, ma tu non mi sai controllare, quindi continuo a fare ciò che più mi piace», puntualizzò la donna in nero, fluttuando per spostarsi alle spalle di Jophiel.
«Allora ti fermerò!», esclamò la ragazza.
«Sei sicura che vedermi come nemica sia il modo giusto, Jophiel?»



Ed ora ecco la nostra intervista alle autrici e la loro biografia:



“LA VITA DIVERTENTE DI UN AUTORE”



Ci sarà sicuramente un aneddoto divertente legato alla stesura del tuo romanzo. Raccontaci un po’ del lato comico legato al tuo libro o magari legato alle tue prime presentazioni davanti a un pubblico.

💬 Alessandra: 
Finora non ho mai fatto una presentazione perché i miei scritti sono usciti solo in formato ebook, per il futuro si vedrà, anche se preferisco i firmacopie alle presentazioni. Durante la stesura di “La fine del Tempo, la fine del Mondo” non è accaduto niente di particolarmente divertente, è stato più spassoso cercare le immagini di base adatte per la cover insieme a Jessica Macario, la curatrice della Collana Starlight; ci ha fatto dannare specialmente individuare la foto della “modella” che avrebbe dovuto interpretare Aleysha, la protagonista: ne abbiamo visionate moltissime e i commenti si sono sprecati! XD

Biografia: 
Alessandra Leonardi, romana, classe ’69, ha effettuato studi classici. È appassionata di lettura, cinema e serie tv; ha anche molti altri interessi, come i viaggi, l’archeologia, la fotografia e il calcio. Ha una discreta raccolta di fumetti e colleziona modellini di personaggi dei cartoni giapponesi.
Collabora con un sito internet di news cinematografiche e televisive, http://www.showlandia.altervista.org, con la rivista online Polis SA Magazine, e ha un blog, https://infinitiuniversifantastici.blogspot.it/.
Ha pubblicato diversi racconti, tra cui: “Cupole”, fantascientifico per la GDS Edizioni, “I Cosiddetti fantasmi”, un urban fantasy inserito nell’antologia “I mondi del fantasy VI” di Limana Umanita; ha scritto inoltre “De Urbe Aeterna” e “Angeli” per le antologie di Ensemble editore, alcuni racconti horror per le antologie di Letteraturahorror.it., i racconti “Nebbia” e “Roma Nord” per le antologie di Historica edizioni, il racconto fantasy “Alberi” in self-publishing. Scrive anche poesie, alcune presenti nella silloge “La pelle non dimentica vol 1” di Le Mezzelane editore.
Si è classificata terza al Concorso internazionale Napoli Cultural Classic del 2016 nella sezione “nanoracconti” con “Effetto domino”, contenuto nell’antologia “Tutte le storie del mondo”, Homo scrivens editore.




💬 Jessica:                                                                                                                                                                            Se devo pensare a qualcosa legato al libro, è stata l’esperienza a Parigi che mi ha ispirato a scrivere questa storia. Se leggerete il romanzo, vedrete la protagonista scalare a piedi la Tour Eiffel con enorme fatica ma concludendo la salita in modo romantico e rilassante. Ecco! Io pensavo di morire sul serio mentre salivo ogni gradino di quella Torre e non vi era nulla di romantico e rilassante in questo!!! In più, aggiungiamo che durante la stesura ero in pieno esaurimento nervoso! Va bene lo stesso come lato comico? XD Ah ah ah.
Biografia: 
Jessica Verzeletti è nata il 24 ottobre del 1990 a Brescia. Attualmente vive a Sarnico ed è sposata.
Nel 2015 ha pubblicato il primo esordio “Lucifer e i cavalieri della luce” con Lettere animate edizioni, pubblicando poi nel 2017 “Sovrani delle Sabbie del Tempo”, un altro fantasy ambientato nell’antico Egitto. Ha proseguito con la pubblicazione in self, fino ad arrivare ad altre pubblicazioni con case editrici: “Fidati di Me” con la Collana Floreale (PubGold), “Attendi l’arcobaleno” con Butterfly Edizioni, “Run! Baby, run!” con Un Cuore per capello (PubGold). 
Il romanzo che pubblica per la collana Starlight (PubGold) è un fantasy intitolato “Io sono Jophiel”, un’opera che ha un grande valore affettivo per lei.

                                         
                                                                                                     Alla prossima!



10 commenti:

  1. I retroscena della realizzazione di un romanzo sono sempre interessanti, offrono una visione più ampia di quelle che sono la nascita e la creazione materiale di un libro. Grazie per aver condiviso questi spaccati della vostra esperienza con noi!

    RispondiElimina
  2. Gli anedddoto sono sempre interessanti, ti dicono qualcosa in più sugli autori... e per quanto riguarda salire le scale della Torre Eifell, non lo farei mai, già i miei 5 piani quando l'ascensore è rotto mi fanno venire il fiatone XD

    RispondiElimina
  3. Davvero un bel post con questi aneddoti delle autrici. E' sempre molto interessante scoprire queste curiosità :)

    RispondiElimina
  4. Scoprire qualche retroscena inerente la stesura di un romanzo è sempre interessante. Grazie per aver condiviso con noi le vostre esperienze 😊

    RispondiElimina
  5. È molto bello conoscere il modo in cui nascono determinate scene di un romanzo o a cosa si sono ispirate le autrici!

    RispondiElimina
  6. Bellissimo i retroscena di un libro, partecipò
    Seguo il blog come: Elisabetta Zerbo,
    Fb: Elisabetta Zerbo,
    Email:metal.1985rockpuro@email.it

    RispondiElimina
  7. forte il retroscena molto carino eh eh bello che gli autori ci rendono partecipe di questi momenti
    dilorenzomarianna07@gmail.com

    RispondiElimina
  8. Belli gli estratti..e interessanti i retroscena :-)

    RispondiElimina
  9. Io ero andata in gita scolastica a Parigi, purtroppo per il vento la tour eiffel era chiusa. Sarei morta anche io nel salire!!!

    RispondiElimina
  10. Io ero andata in gita scolastica a Parigi, purtroppo per il vento la tour eiffel era chiusa. Sarei morta anche io nel salire!!!

    RispondiElimina