martedì 4 febbraio 2020

Recensione "La trasparenza del camaleonte" - Anita Pulvirenti

La trasparenza del camaleonteTitolo: La trasparenza del camaleonte
Autrice: Anita Pulvirenti
Editore: DeA Planeta
Genere: narrativa contemporanea
Prezzo: € 12,75 (cartaceo); € 7,99 (ebook)
Pagine: 224




L'imprevisto la indispone. Il ritardo la infastidisce. Così come tutte le cose che non vanno per il verso che ha deciso lei. Le persone sono di ostacolo alla sua esistenza, si ripete maledicendo i passanti. "

Carminia vive sola, mangia sola, lavora in silenzio, legge in silenzio. O almeno così vorrebbe.
Solitudine e silenzio costituiscono il suo mondo perfetto, l'unico nel quale riuscirebbe a sentirsi a suo agio e vivere a modo suo. Tutti la considerano strana, forse pazza. Non ha mai riso alle battute, neanche da bambina, non risponde ai saluti e non finge che la gente le piaccia per gentilezza. Del resto, non ne trova il senso, proprio non ci riesce. Eppure, inaspettatamente, qualcosa o qualcuno cercherà di invadere la sua realtà e di mostrarle finalmente la verità.
   Visualizza immagine di origine
Uno stile di scrittura trasparente e limpido, proprio come la protagonista del libro!
Carminia non comprende l'ironia, i doppi sensi e le convenzioni sociali, i sorrisi di circostanza le appaiono falsi e ipocriti. In tutto ciò che fa, dal vestirsi agli orari da rispettare, dal pranzo alla routine igienica, ha bisogno di ordine assoluto, di una procedura sistematica e decisamente maniacale per chiunque altro. Qualsiasi imprevisto fuori programma la destabilizza, la spaventa e la fa infuriare, così come le interazioni sociali la mandano in crisi, ragion per cui non è mai riuscita a inserirsi in un gruppo, che fossero amicizie o colleghi. Mettersi nei panni degli altri e provare empatia, per lei non rientra nella normalità, quando invece appare ovvio per chiunque la circondi.
In poche parole, non si comporta come la società si aspetta.
Accanto a tutto ciò nasconde senza particolare sentimentalismo dei drammi infantili, primo tra tutti l'abbandono da parte della madre, che cercherà di rimettersi in contatto con lei e della quale non sa nulla.
La sua isola di pace è la casa di sua nonna, l'unico posto dove interrompere i suoi rituali non le sembra un terribile errore e dove finalmente riesce a rilassarsi, libera dalle sue ansie.
Carminia, anche se lei stessa ancora non lo sa, ha la sindrome di Asperger. 
Nessuno dei suoi innumerevoli terapisti, fino ad ora, gliel'ha saputa diagnosticare. Infatti a lungo si è creduto fosse specificatamente maschile, quando in realtà le donne sono soltanto più abili nel mascherarsi. 
Ho apprezzato moltissimo il modo in cui l'autrice ha affrontato il tema della sindrome e dei pregiudizi derivanti da qualsiasi comportamento "deviante" da quello che la maggioranza considera normale. 
Cos'è, in fin dei conti, la normalità? Chi lo stabilisce? 
Carminia è fuori dagli schemi, senza sapere che non è a causa sua, che la colpa della sua diversità, sempre che sia una colpa, non è sua. Senza sapere che è nata così e non può, anche volendo, rientrare nelle aspettative degli altri. 
Riuscirà, una volta scoperta la verità su se stessa e sul passato, ad accettarlo senza conseguenze? 


Le persone sono egoiste, prevaricatrici, fanno cose irragionevoli o senza apparente ragione. E parlare con qualcuno da cui non sa cosa aspettarsi non le piace. Non le piace trovarsi in imbarazzo perché tutti ridono a una battuta che lei non ha capito. Il più delle volte, ne è certa,non c'è niente da ridere, e gli altri, ipocriti, fingono di stare al gioco per far contento il simpatico del gruppo. Non fa per lei. "

A meno che rendere gli altri felici non renda felice anche te, in quel caso sei anche un poco egoista. "

Circolano molte leggende sul camaleonte. La più famosa di tutte è che cambi colore per mimetizzarsi. Non è del tutto corretto: il camaleonte, infatti, cambia colore soprattutto per amore. "




Anita Pulvirenti vive a Catania. Finalista e menzione speciale al concorso per inediti "Fai viaggiare la tua storia" creato da Libromania e Autogrill, La trasparenza del camaleonte è il suo primo romanzo.



                                                            _Lisa

Nessun commento:

Posta un commento