Visualizzazioni totali

lunedì 11 dicembre 2017

Segnalazione "Il segreto della sorgente" (vol 3) - Luca Rossi

Bentornati con un'altra segnalazione lettori. 
Il libro di oggi è il terzo volume della saga "I rami del tempo" edita da Luca Rossi. L'autore, mesi fa, mi ha dato la bellissima opportunità di leggere e recensire i primi due volumi: I rami del tempo (vol.1) e L'erede della luce (vol.2) dei quali potete leggere, in caso di curiosità, la recensione.

Iniziamo!

Titolo: Il segreto della sorgente   
Autore: Luca Rossi
Editore: Self-published
Genere: Romanzo fantasy  
Prezzo: 12,90 euro (cartaceo) 
Pagine: 235 





Sinossi:
Sono in molti a credere che lei sia quella giusta, l’Erede della Luce, colei che, in un universo dominato dalla scienza e dalla tecnologia del Presidente Molov, risveglierà la parte più profonda degli individui. Ne è convinta la sua compagna Miril, hanno fede in lei la mutante Ipsia e il Maestro Elor e soprattutto gli abitanti delle Terre Libere di Vaior, l’ultimo baluardo di vera libertà. Ma a non credere in sé stessa è proprio Lil, distrutta dai sensi di colpa per la scomparsa del suo mondo e incapace di fare i conti con un destino che le ha già portato via quasi tutto. Eppure per Lil non c’è più tempo. Nelle Terre Libere nulla è come appare. Valika, sua futura guida spirituale, è la prima ad aver rinnegato gli ideali più puri e il fanatismo delle vestali del Santuario, unito alla brama senza fine di beni materiali, minaccia lo scoppio di una guerra fratricida. 
L’unica soluzione è raggiungere la Sorgente di cui parla un’antica Profezia. Ma a sbarrar la strada a Lil è il peggiore dei pericoli nei quali possa imbattersi un essere vivente, la negazione stessa della vita. E proprio coloro di cui ha più bisogno saranno i primi a tradirla.



Il volume sarà disponibile da martedì 12 dicembre in formato cartaceo ed ebook su Amazon  

Inoltre sul blog di Luca Rossi potete trovare sia la sua biografia sia un post dedicato a questo romanzo

Tra qualche giorno troverete anche la recensione quindi restate connessi al blog se siete curiosi di sapere cosa ne penso. 





mercoledì 6 dicembre 2017

Seconda giornata "Quattro blog per un autore": La musa della notte - Sara Simoni

Bentornati lettori in un altro appuntamento della rubrica "Quattro blog per un autore"
Siete pronti? 





Titolo: La musa della notte 
Autore: Sara Simoni                                                                     
Genere: Urban fantasy                                                                                         
Prezzo: 9,35




Sinossi: 
In una Milano piena di incanto e di mistero, due fazioni sono impegnate in una lotta segreta da un tempo antichissimo: le streghe, donne dotate di terribili poteri magici, e i loro cacciatori naturali, gli inquisitori, uomini che di generazione in generazione si tramandano il compito di proteggere la popolazione dalla magia. Ma qualcosa comincia a cambiare quando nelle aule di un’università la strega Viviana e l’Inquisitore Arturo si incontrano come due normali studenti. L’attrazione è forte, ma né Viviana né Arturo possono dimenticare chi sono e da dove vengono.
“Ci vorrebbe tanta più forza di quella che noi abbiamo per non farci del male.”


Contatti: 
www.facebook.com/sarasimoniautrice/ 
www.storiescadute.it     
http://blog.storiescadute.it    




Link d'acquisto: http://amzn.eu/c9elM4N



“LA VITA DIVERTENTE DI UN AUTORE”

Ci sarà sicuramente un aneddoto divertente legato alla stesura del tuo romanzo. Raccontaci un po’ del lato comico legato al tuo libro o magari legato alle tue prime presentazioni davanti a un pubblico.

Ho cominciato a fare presentazioni molto giovane, dal momento che il mio primo romanzo è stato pubblicato quando avevo solo 17 anni. Allora ero piuttosto inesperta e i disguidi per disorganizzazione erano all’ordine del giorno.
Una volta, ad esempio, ero stata invitata a una fiera del libro in una città sul lago Maggiore (vicino a casa mia, ma non così tanto; tenete conto che all’epoca non avevo ancora la patente ed erano i miei genitori a dovermi accompagnare). Avrebbe dovuto essere un evento abbastanza importante, grazie anche alla presenza di alcuni autori famosi. Io avrei dovuto partecipare a un’intervista radiofonica insieme ad altri giovani scrittori e il pensiero mi emozionava, dal momento che non avevo mai parlato in radio e mi sembrava una bellissima opportunità.
Arrivai nel luogo dell’evento, una villa grandiosa, e mi sembrò di essere entrata nel regno delle favole: c’erano effettivamente diversi autori importanti che presentavano le proprie opere in una serie pressoché continua di incontri. Quando però cercai di capire come si sarebbe svolto l’evento che mi avrebbe visto coinvolta, trovai l’inghippo: l’intervista era prevista per le 2.00 di notte. Restare fino a quell’ora era per me improponibile, dal momento che non ero automunita (e poi, andiamo, un evento letterario alle 2.00 di notte non potrà certo avere un gran pubblico, sia in presenza che in differita). Ero giù di morale, perché per un attimo avevo sfiorato un mondo incantato, illudendomi di farne parte, e invece era stata solo una fregatura.
In qualche modo dovetti fare pena ad alcuni degli autori presenti all’evento, perché alcuni di loro (tra cui Gianni Biondillo) chiamarono gli organizzatori e improvvisarono una presentazione per me e per il mio libro. Fu una cosa informale e assolutamente non programmata, ma mi fece sorridere e fu una straordinaria dimostrazione di solidarietà da parte loro. Ero solo una ragazzina entusiasta alle prese con il suo primo romanzo (un libro che oggi, onestamente, non consiglierei a nessuno), ma decisero lo stesso di darmi una mano.
Dubito che oggi qualcuno di loro ricordi ancora l’episodio, ma io ci ripenso con piacere. Ogni tanto può sembrare che quello dell’editoria sia un mondo difficile, e capita che gli altri autori portino invidia e rancore nei confronti dei colleghi, o che, nel migliore dei casi, ostentino un’altezzosa indiffrerenza. Tutte le volte che mi scontro con questi comportamenti e sento che la tristezza sta per assalirmi mi ricordo di quegli scrittori che nel 2010 improvvisarono una presentazione per me e per il mio pessimo libro e capisco che, a prescindere da tutto, è quello il tipo di autore che voglio essere.










sabato 2 dicembre 2017

Drop of blood - Deborah P. Cumberbatch

Titolo: Drop of blood 
Autore: Deborah P. Cumberbatch     
Editore: Self pubblishing                                                                                
Genere: Urban fantasy/ paranormal romance 
Pagine: 886                                                                                          
Prezzo: 1,99/ 2,50   
«Che tu lo voglia oppure no, che tu lo sappia oppure no, sei una guerriera. E le guerriere combattono.» sorrise «Presto affronterai la verità».


Paige Karen Kent è una ragazzina di quasi 17 anni che sta cercando di superare una tragedia recente. La sua famiglia ha deciso di trasferirsi, dalla caotica New York, in un paesino molto tranquillo in provincia di Napoli. E' una ragazza molto solitaria e testarda. Frequenta una scuola privata, il suo inferno, e ha un legame molto forte con il fratello, il suo protettore. La sua vita, dopotutto è abbastanza normale, se non fosse per i continui incubi notturni, così vividi e reali che le fanno accapponare la pelle. Il suo futuro è già stato scritto, lei diventerà come sua madre. Nonostante ciò Paige è determinata a voler prendere la penna in mano e scriversi il suo destino, vuol decidere lei chi essere e chi diventare. Un giorno apparentemente uguale agli altri Paige ha un incontro un po' particolare con un ragazzo dai luminosi occhi verdi e da un fisico degno dell'urlo di Munch. I due inizieranno a conoscersi e nel mentre strani e inquietanti eventi succederanno. Durante uno dei suoi incubi le viene rivelato di essere vicino alla verità. Ma quale? Ogni verità comporta una scelta, quale sarà quella di Paige?  




All'inizio ero convinta fosse la classica rivisitazione dalla saga di Twilight con qualche dettaglio in più tanto per renderla un po' personale e con l'aggiunta di qualche pezzo di Percy Jackson. Durante la lettura mi sono poi ricreduta, nonostante ci fossero delle somiglianze con altri libri la storia si è sviluppata in maniera molto originale. Sono rimasta affascinata dal carattere forte e indipendente di Paige, bisognerebbe prendere esempio da lei e affrontare con coraggio la vita come lei ha dimostrato nella parte finale nel libro. Mi è piaciuto molto leggere di riga in riga come da una bambina Paige sia diventata una donna, come il suo carattere sia cambiato rendendola sicura di sé. Il libro è scritto molto bene in maniera molto scorrevole e semplice. Apprezzo anche il fatto che per più della metà del libro l'autrice sia riuscita a raccontare la storia facendola restare sempre in un alone di mistero rivelando ogni tanto qualche dettaglio per farti iniziare a pensare a delle ipotesi. Ma alla fine l'autrice, per amor del lettore, rivelerà solo alla fine tutta verità. Quella verità temuta da tutti, dal lettore in primis. 
Lascio delle citazioni: 
"Si strinsero alleanze, alcune razze si dichiararono neutrali, altre erano avverse a tutti glia altri popoli, considerandosi la "razza sovrana", reclamando quel potere che ritenevano gli fosse stato negato dai loro progenitori, perché l'animo di ogni creatura è egoista, alla costante ricerca di potere e approvazione, così la guerra durò secoli senza nessun esito."    
"«Ma sei viva! Non tutte possiamo avere questo privilegio. E probabilmente è proprio quella la sfida più grande della vita». «Quale?» mi asciugai le lacrime sentendo che la pioggia diminuiva. «Vivere, Paige. Ma tu hai non solo il diritto, ma il dovere di vivere. Per tutte quelle persone che ormai vivono nel tuo cuore». Ed era proprio questo il discorso che avevo fatto a Ben: vivere e basta. «Ma ormai non c'è più niente da fare». «E' proprio quando tutto sembra finito che ci serve la forza di cavalcare la tempesta. Lotta per quello in cui credi, Paige! Anche se sembra che sia tutto finito. Lotta, perché non si arriva alla luce immaginando la luce, ma accettando l'oscurità»."  
"A volte mi chiedevo come si potesse dormire la notte,sapendo che nel mondo c'è tanta cattiveria e tanto dolore. La morte era la sua costante. Io volevo scappare da questo."
"Crediamo di avere tanto tempo, di avere infinite ore e infiniti tempi, di poter controllare in qualche modo l'enorme ciclo della vita. Avevo paura di tante cose, eppure, probabilmente, la più grande era la mia paura di avere paura."
"Il segreto dell'esistenza umana non sta soltanto nel vivere, ma anche nel saper per cosa si vive."
" E la forza di seguire il cuore. Non credere sia facile crescere dovendo seguire i propri sentimenti, dovendo appellarti costantemente alle tue emozioni, alla forza del tuo cuore. Forse, a volte, tra cuore e ragione è più facile seguire la parte razionalità, confutando tutto quello che accade nel mondo. Ci vuole forza per pensare, ma ci vuole coraggio per seguire il cuore."
"«Non mi fido di te» confessai a mezza voce. «Tu non ti fidi di nessuno». « Non penso sia un problema». «Un giorno lo sarà». «Ti impedirà di essere tradito». «Ti impedirà di vivere, angelo. Ma in fondo noi siamo programmati per credere a ciò che non esiste, perché non vogliamo soffrire»."

Ringrazio l'autrice per avermi dato l'opportunità di leggere il suo romanzo. Non vedo l'ora di scoprire come continua la storia! 

L'autrice di questo libro ha partecipato alla rubrica "Quattro blog per un autore"



Deborah P. Cumberbatch
Pseudonimo di Deborah Luongo, ho vent'anni e sono nata a Napoli. Studio psicologia presso la Federico II, ma il mio sogno è quello di diventare scrittrice da quando avevo otto anni: adoravo (e adoro) il " Signore degli Anelli" e stavo scrivendo la battute del film su un quaderno, quando mio padre mi disse "perché non ne scrivi uno tuo?" e da li è nata questa passione che non ho più lasciato, scrivendo il mio secondo libro sugli zombie. La mia scrittrice preferita è Jennifer Armentrout ed è un modello che mi accompagna ad ogni passo, ma in generale ho un amore incondizionato per l'urban fantasy/paranormal romance, tuttavia leggo anche tantissimi altri generi (credo che non possa esistere una scrittrice che non sia prima di tutto lettrice), arricchendomi con ognuno di loro e che sono confluiti nel primo volume della mia trilogia "Drop of blood", per cui mi ha incoraggiata il mio fidanzato sin dal primo momento,e adesso è in uscita il secondo e grazie ai miei "bambini" (così mi piace chiamarli) ho scoperto che ci sono tante persone che credono in me e che mi sostengono, emozionandomi tantissimo. Sono una ragazza da pigiamo, copertina e un buon libro o una buona serie televisiva/film, ma la scrittura è sempre stata per me terapeutica: poter vivere mille mondi, essere chiunque io volessi, evadere dalla realtà e gestire tutte le situazioni... Credo che non esista cura migliore. 





venerdì 1 dicembre 2017

Punto di squilibrio - Claudio Valbusa

Risultati immagini per punto di squilibrio claudio valbusaTitolo: Punto di squilibrio                                                                             Autore: Claudio Valbusa                                                                                 Editore: Il Ciliegio edizioni  (collana: Noiregialli)                                             Genere: Thriller /giallo                                                                                     Pagine: 288                                                                                                     Prezzo€ 17,00   

« In ogni buon poliziesco il pazzo criminale ha un modo d'agire rituale, una firma chiaramente leggibile. Questo lo rende immortale nella mente delle persone. » 
La carriera giornalistica di Alex Giuliani è all'apice del successo, grazie al suo ormai affermato libro "Ignoranza rubata", quando New York viene sconvolta da una serie di metodici attentati. L'assassino sembra, senza fornire spiegazioni né lasciare tracce, ricreare le vicende narrate nel libro di Alex e lascia sul luogo delle stragi citazioni criptate tratte da quest'ultimo. Ignoranza rubata, scritto grazie alle rivelazioni di un ex-marine, narra le torture subite da due mediorientali nelle prigioni di Abu Ghraib e Guantánamo, descrizioni che hanno infangato l'orgoglio americano nel difendere la propria patria, sollevando un mare di polemiche. Chi è il, o i colpevoli degli attentati e cosa l'ha spinto a gesta tanto spietate? Si tratta di un'organizzazione che mira a colpire Alex stesso, un gruppo militare o un solo criminale, qualcuno di insospettabile guidato dalla follia, dalla vendetta?

Immagine correlata

Un thriller- poliziesco, molto coinvolgente. Due libri in uno, Ignoranza rubata è parte integrante del racconto, ribalta la visione europea del duo terrorista-militare, assassino-giustizia, e mette in dubbio il noto "fine che giustifica i mezzi". Imprevedibile la reazione di una nazione con l'orgoglio ferito, di qualcuno che cerca vendetta ad ogni costo, convinto di essere nel giusto. Quanta sofferenza può provocare un libro del genere nelle numerose famiglie che hanno perso amici e parenti sul campo di battaglia, schierati per proteggere il proprio Paese? Indignazione o presa di coscienza? Lo scoprirà il nostro protagonista, che verrà coinvolto direttamente nelle indagini della polizia di New York, e non proprio come vittima innocente. Le stragi dovute al misterioso assassino sono narrate dall'interno, da un'ipotetica vittima sul luogo del delitto, e questo rende le vicende ancora più realistiche. Lascio qualche breve estratto:  

« Nulla schiaccia l'uomo, lo denigra, lo umilia, come la barbarie dei suoi simili. »

« Centinaia di persone che si muovevano veloci, la testa bassa, ignare che dietro l'angolo si celava un pericolo mortale il quale, senza alcun motivo, poteva colpire ciascuno di loro. Il caso. Come si può determinare chi vive e chi muore affidando la decisione al caso? »

« L'udire quel nome mi congelò il sangue nelle vene. Sono sicuro che il mio cuore smise di battere per alcuni attimi interminabili. Poi mi ripresi dallo shock, riempii i polmoni e iniziai a urlare e scalciare come un animale consapevole di essere diretto al macello. »


Claudio Valbusa: 
è nato a Bussolengo (Verona) nel 1983. Cresciuto nel piccolo paese montano di Erbezzo, all'età di diciannove anni si è trasferito a Trento per intraprendere gli studi d'ingegneria, terminati all'inizio del 2008. E' autore del romanzo Più nero dell'oro, pubblicato da Edizioni il Ciliegio nel 2012. Grazie al suo lavoro di ingegnere nel settore petrolifero ha lavorato in numerosi contesti nazionali e internazionali, visitando e risiedendo in molteplici paesi dell'Africa e dell'ex blocco sovietico.



                                                                                












      

venerdì 24 novembre 2017

Seconda giornata "Quattro blog per un autore": Dave - Sonia De Leonardis

Buongiorno a tutti!
Come ogni mercoledì vi presenteremo una nuova autrice che ha partecipato alla rubrica "Quattro blog per un autore". Siete curiosi? 

Il libro di cui vi parleremo é: 




Titolo: Dave 
Autrice: Sonia De Leonardis 
Genere: Fantasy 
Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform 




Sinossi:
Un incontro inaspettato, cosa comune al giorno d'oggi ma non così comune se l'incontro avviene nella propria camera. Questo è quello che è capitato a Cleo, ragazza timida ma con la voglia di scoprire cosa si celi dietro a quel ragazzo misterioso.





Booktrailer: 



Link acquisto: 
Amazon: https://www.amazon.it/Dave-Sonia-Leonardis/dp/1545000344/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1490654095&sr=1-2



Contatti: 
Email personale: sonia5215@hotmail.it
Profilo Facebook: https://www.facebook.com/sonia.deleonardis
Pagina Facebook libro: https://www.facebook.com/davesdbook/




“LA VITA DIVERTENTE DI UN AUTORE”

Ci sarà sicuramente un aneddoto divertente legato alla stesura del tuo romanzo. Raccontaci un po’ del lato comico legato al tuo libro o magari legato alle tue prime presentazioni davanti a un pubblico.

La mia prima e unica presentazione è stata fatta, grazie alla gentilezza e collaborazione dello staff di The Throne of Games di Taranto.
Iniziata la presentazione con un’oretta di ritardo perché abbiamo aspettato che venisse più gente ma alla fine due amici son arrivati a presentazione già iniziata. Ci siamo fatti due risate perché avevano la camicia uguale alla mia e non era programmata.
La sala era occupata da tre, quattro persone e grazie all’aiuto, alle domande, alla complicità con il titolare del negozio Luciano Gigante (che senza di lui ammetto mi sarei bloccata un paio di volte) ho potuto esprimere, descrivere e raccontare la mia opera.
Iniziata raccontando di come è nata la storia, degli anni che ci sono dietro e il tempo speso nel pubblicarlo (nonché revisionarlo), qualche domanda del pubblico e per finire con una veloce lettura di un punto a caso del racconto.
Nella parte finale (riguardo la lettura) stavo sudando freddo per via del punto scelto, perché descriveva una parte che rivelava troppo del racconto, facendo perdere il mistero che c’è dietro la trama. 











Sonia De Leonardis
Si è diplomata come perito tecno informatico dedicandosi poi allo studio di assistente veterinario e addestratore cinofilo e nel frattempo appassionandosi alla fotografia nelle fiere cosplay. Grazie al self publishing ha finalmente realizzato il sogno di vedere la sua prima storia in formato cartaceo. Il guaio che ne ha altri 30 in testa e chissà quando si potranno vedere reali. 




giovedì 23 novembre 2017

Blogger Recognition Award

Ringraziamo di cuore il blog " Se fosse per sempre" per averci nominate nel Blogger Recognition Award.
Le regole: 
1) Ringraziare il/la blogger che ti ha nominato e inserire il link del suo blog
2) Scrivere un post per mostrare il proprio riconoscimento 
3) Raccontare la nascita del proprio blog 
4) Dare consigli ai nuovi blogger 
5) Nominare altri 15 blogger ai quali vuoi passare il segno di riconoscimento
6) Commentare sul blog di chi nomini per fornirgli il link del tuo articolo 



Partiamo!

Erano le vacanze estive del 2016 e guardando alcuni video riguardo ai libri, su YouTube, abbiamo scoperto che attraverso la creazione di un blog avremmo potuto condividere le nostre avventure letterarie scrivendo delle recensioni. Come abbiamo scritto nella descrizione iniziale siamo le uniche della nostra famiglia a condividere la passione per la lettura e quindi siamo molto limitate a condividere tutto ciò che riguarda il mondo dei libri. Perciò ci siamo decise a creare un blog dedicandogli l'ultimo mese delle adorate vacanze estive. In poco tempo abbiamo scoperto un mondo tutto nuovo e conosciuto persone che condividono il nostro stesso hobby, inoltre abbiamo avuto modo di conoscere autori veramente gentili e disponibili e abbiamo avuto occasioni di confronto con altri blogger. Possiamo dire che è stata una decisione molto avvincente. E' molto bello poter esprimere liberamente un proprio pensiero riguardo ad un libro e condividerlo con persone competenti ed è anche molto bello leggere i pareri di altri/e bookblogger. Vi garantisco che è davvero  soddisfacente quando le persone commentano sotto una tua recensione esprimendo una propria opinione o magari apprezzando ciò che abbiamo scritto. La creazione di un blog e l'impegno nello scrivere recensioni è uno dei tanti modo di mettere in gioco se stessi. 



Ai nuovi/e blogger facciamo i nostri complimenti per aver deciso di iniziare questa nuova avventura. Consigliamo di metterci sempre cuore e sincerità in quello che scrivete perché in una recensione è molto importante che siate voi stessi ed esprimiate i vostri veri pensieri, dovete sentirvi liberi di scrivere ciò che volete ovviamente con educazione e rispetto. E soprattutto ampliate i vostri orizzonti in fatto di generi letterari, non soffermatevi solo sul genere che preferite ma impegnatevi ad scoprire anche gli altri, passate dai thriller ai romanzi d'amore e dai fantasy a noir e mangiate libri come se fossero cioccolatini perché non c'è niente di meglio che avere la mente sazia. E vi auguriamo buona fortuna!

Nomino:


Buona serata e buona lettura a tutti! 










Segnalazione "Berserkr" - Alessio Del Debbio

Buon pomeriggio a tutti lettori! 
Pronti per la segnalazione di oggi? Sono sicura che non ne resterete per niente delusi. 
Il libro che vi segnalo è "Berserkr" scritto dall'autore Alession Del Debbio. . 

Iniziamo!





Titolo: Berserkr 
Autore: Alessio Del Debbio 
Editore: Dark Zone Edizioni 
Genere: Urban fantasy 
Prezzo: 14,90 euro (cartaceo) 
Pagine: 192 
Isbn: 978-8899845209    
Copertina realizzata da Livia de Simone Art




Trama: 
Berlino, inizio del terzo millennio. La guerra Calda è finita, gli Accordi dell'89 sono stati firmati e la città è stata divisa in sette zone, ciascuna assegnata a una delle antiche stirpi. All'interno della ringbahn vivono gli uomini, protetti dalla Divisione, incaricata di mantenere la pace e impedire sconfinamenti e scontri tra le stirpi. Misteriosi omicidi, provocati da sconosciute creature sovrannaturali, iniziano però a verificarsi in tutta la città, rischiando di frantumare il delicato equilibrio raggiunto. La Divisione incarica Ulrik Von Schreiber di indagare, aiutato il pavido collega Fabian, ben sapendo quanto abbia a cuore il mantenimento della pace. Ma Ulrik non è soltanto un cacciatore, incarna lo Spirito Protettore della Città, l'Orso di Berlino, che non attende altro che liberare la propria furia.  




Spero che la trama vi abbia incuriosito.      

Il libro è disponibile su tutti gli store di libri. 
Amazon:https://www.amazon.it/Berserkr-Alessio-Del-Debbio/dp/8899845204/    Ibs: https://www.ibs.it/berserkr-libro-alessio-del-debbio/e/9788899845209  




In uscita a novembre 2017 in occasione del Pisa Book Festival.     


Alessio Del Debbio 
Scrittore viareggino, appassionato di tutto ciò che è fantastico e oltre la realtà. Numerosi suoi racconti sono usciti in riviste (come Con.tempo e StreetBook  Magazine) e in antologie cartacee e digitali (come I mondi del fantasy, di Limana Umanità Edizioni, Racconti Toscani, di Historica Edizioni, Sognando, di Panesi Edizioni). I suoi ultimi libri sono il romanzo Favola di una falena (Panesi Edizioni,2016) e i fantasy contemporanei Ulfhednar War - La guerra dei lupi (Edizione Il Ciliegio,2017) e Berserkr (Dark Zone,2017). Cura il blog "I mondi fantastici" che promuove scrittori di fantasy italiano. Scrive articoli per il portale di letteratura fantastica "Le lande incantate". E' presidente dell'associazione culturale "Nati per scrivere" che sostiene gli scrittori emergenti, soprattutto locali, e d'estate organizza la rassegna "Un libro al tramonto" - Aperitivi letterari a Viareggio, per far conoscere autori toscani.  



Contatti: 
Pagina Facebook "I mondi fantastici - Alessio Del Debbio": 
https://www.facebook.com/alessio.deldebbio/ 
Sito autore: www.alessiodeldebbio.it
Blog "I mondi fantastici": www.imondifantastici.blogspot.it
Twitter autore: https://twitter.com/ADelDebbio